Seguici sui social

Serie D

Esclusiva SSM: Scimonelli Pres. Licata “Lavoriamo in silenzio, pronti per la nuova stagione”.

Abbiamo fatto il punto della situazione con Danilo Scimonelli, presidente dei gialloblù, neo promosso in serie D, queste le sue parole in esclusiva a siciliasportmagazine.it:

Presidente dal 7 Aprile, data della fine del vittorioso campionato è passato  più di un mese e mezzo, cosa è successo in questo lasso temporaneo?

Ci siamo riposati (ride), a parte gli scherzi  anche se in maniera “soft” non ci siamo mai fermai di lavorare per il bene del licata.

Nello specifico?

Abbiamo ricevuto la visita del fiduciario ai campi della LND, che ci ha dato delle prescrizioni per l’adeguamento che  abbiamo quasi ultimato con 2 mesi di anticipo rispetto all’inizio dei campionati; oltre che far qualche lavoro di ripristino delle normali condizioni di ospitalità.

Si susseguono voci di importanti ingressi in società, cosa c’è di vero? Giavarini?

Nulla, l’ho ripetuto più volte, al 90% o forse più, la società sarà composta sempre dagli stessi “pazzi” che un paio di anni fà hanno deciso di rubar tempo e risorse alle loro famiglie.

Sai che c’è? Licata è una piazza particolare ed esigente, dove il tifoso, tende spesso per eccesso d’amore a voler conoscere e quindi disquisire su argomenti che esulano dalle loro “mansioni”, come: quote, costi, incassi, riborsi.

E dove fortunatamente una sparuta minoranza di persone per interessi personali e/o invidia è sempre pronto a infangare  l’operato altrui o mettere in giro notizie false per proprio tornaconto.

Ho già detto che a Marcello (ndr Giavarini) mi lega un buon rapporto, ma che lo allo stesso tempo non ci sono mai stati contatti per un eventuale ingresso in società, ogni anno ci dà un piccolo gesto d’affetto, non ultimo l’acquisto di 70 abbonamenti per gli indigenti; Tutte queste chiacchiere su di Lui vengono messe in giro da uno sbriga – faccende, che ha una gran smania di apparire e di fare calcio a Licata e che sà che non ci potrà mai essere spazio nella nostra compagine.

Quando Marcello avrà voglia saprà con chi e dove parlare, sicuramente non manderà personaggetti a fare comizi nei bar millantando curriculum e competenze; e proprio di questa tipologia di “competenza” ne facciamo volentieri a meno, il calcio lo abbiamo fatto in questi 2 anni con risorse, passione e cuore e senza falsa modestia, visto i risultati,  a livello di competenza non siamo messi male neanche noi (ride).

Voglio farla arrabiare…sempre queste voci parlano di un Suo disimpegno con la “fuga” di Massimino verso Biancavilla.

Baggianate…Enrico  tra l’altro, la cui amicizia è tra le cose migliori che il calcio mi ha dato in dote, è innamorato di questi colori molto di più di qualche licatese.

Una presa di posizione forte….

Io sono il Presidente di questa gloriosa società e quindi la mia presa di posizione è quella della società tutta.

In 2 anni a livello sportivo abbiamo battuto tutti i record, abbiamo vinto un campionato e una coppa Italia, un quarto di finale nazionale e una finale regionale play off, ottenendo buoni risultati anche con le formazioni giovanili;

A livello societario abbiamo decuplicato il valore societario; Adesso abbiamo mezzi, strumenti e calciatori di proprietà, mentre quando siamo arrivati non avevamo neanche i palloni e cosa ben più importante chiuderemo la stagione al 30 Giugno per il secondo anno di seguito senza €. 1 di debiti verso fornitori e tesserati; Come potete notare  puntiamo più ai fatti che alle chiacchiere.

 

E qundi quali sono i prossimi passi?

Faremo un assemblea dei soci a giorni, dove nascerà il licata della serie D, dove ognuno di noi manifesteremo con l’onestà intellettuale che ci contraddistingue i propri obiettivi  e le proprie idee per il futuro, specificando in che modo potrà dare una mano, al fine di stabilire la “linea societaria” per quest’anno e per il futuro prossimo….come sempre senza badare all’ “IO” ma solamente al “NOI”.

Concludiamo Presidente chiedendole quali sono gli obiettivi societari e quelli suoi personali in vista della prossima stagione?

Il tutto uscirà dall’assemblea di cui parlavo poc’anzi, ovviamente mi sento di dire sarà un campionato di transizione dove dovremmo “studiare” e  dunque “capire” la nuova categoria senza affanni.

A livello personale come dicevo nella precedente domanda non abbiamo nessun obiettivo personale ma soltanto obbiettivi di squadra; Posso solo dirti che “servire” come Presidente questa società, al fianco di uomini perbene come Enrico Massimino è ad oggi per me un motivi di grande orgoglio. Ma il buon lavoro svolto in questi a livello societario rende tutti intercambiali, appunto perché abbiamo gettato basi solide e abbiamo lavorato, come detto prima, sempre in un ottica di “NOI”, l’unica cosa che conta è che il Licata Calcio è una società solida, seria e ambiziosa tutto il resto è trascurabile.

 

Pubblicità
Pubblicità