Seguici sui social

Altri sport

ATLETICA: OSAMA ZOGHLAMI SHOW AL GOLDEN GALA, SI QUALIFICA PER OLIMPIADI E MONDIALI!

Storica serata per il Cus Palermo, che grazie ad Osama Zoghlami torna a gustare il dolcissimo sapore dei Giochi Olimpici. L’atleta dell’Aeronautica Militare e Cus Palermo, infatti, nel contesto della gara dei 3000 siepi del Golden Gala di Roma, corre una gara strepitosa, fermando il crono a 8.20.88. Non è un semplice record personale, ma un tempo che vale ufficialmente la qualificazione ai Campionati Mondiali in programma ad agosto a Doha (Qatar) e soprattutto le Olimpiadi di Tokyo del 2020. 8.29 la soglia minima per Doha, 8.22 per i Giochi Olimpici: questo 8.20 rende una certezza la qualificazione per le due manifestazioni più importanti al mondo.

LA GARA – I primi tre corrono su tempi e spazi di altra dimensione, il keniano Kigen e l’etiope Wale regalano una bellissima volata a 8.06, quindi Beyo 8.09. Uno stacco sino ad 8.15, che vede il gruppo allungarsi, sino all’undicesima posizione, quella di Osama. La chiave era una prima metà di gara che potesse dare segnali importanti: il passo è buono, gli atleti davanti non si staccano del tutto. A metà gara il talento di Via Altofonte molla la coda del gruppo e ingrana la marcia, i giri non diminuiranno più. All’ultimo giro c’è la netta sensazione che il crono potrà essere importante, ma è nel corso degli ultimi 200 che l’impresa sembra possibile, Doha è ormai cosa fatta. Eppure il crono dà segnali ancora più importanti: rettilineo finale, 8.20.88, un mega sorriso ed un cuore verso la tribuna dell’Olimpico.
Il Cus Palermo torna, per la prima volta dal 1984, alle Olimpiadi con un suo atleta, orgogliosamente rappresentante in primis dell’Aeronautica Militare e dei colori azzurri.

“VOLEVO IL PERSONALE! POI HO VISTO CHE…” – Nell’agosto del 2018 eravamo qui a raccontare della sfortunata gara agli Europei di Berlino, ottima condizione, ma una scarpa pizzicata dall’avversario che ti costringe a correre in condizioni estreme. La serata di Roma per Osama, invece, è la più bella delle rivincite.
Ecco il suo commento ai microfoni Cuspalermo.it: “Sono contentissimo. Durante la prima metà di gara ero in coda perchè il ritmo era fortissimo. Così ho pensato di stare al riparo. Prima della partenza ci avevano detto i passaggi delle lepri, quindi sapevo che sarebbe stata una gara molto veloce. In corso d’opera vediamo il crono dei passaggi ogni 200 metri, quindi ho avuto modo di capire che stavo andando bene. All’ultimo giro ho visto che avevo fatto lo stesso passaggio dell’8.22 di Palermo, quindi ho capito che potevo davvero fare il personale. Ho dato tutto e all’arrivo ho visto che era arrivato un risultato bellissimo. Dopo Berlino e dopo i sacrifici di tutti questi mesi è una bella rivincita, adesso dovremo continuare e confermarci l’anno prossimo. Sono felice“.

POLIZZI E I SUOI RAGAZZI, ANCORA UNA VOLTA – C’era lui e c’era anche Totò Antibo ai Giochi di Los Angeles nel 1984, uno tra i quattro cussini presenti negli USA. Ancora lui, meravigliosamente lui, il Prof Gaspare Polizzi firma l’ennesimo traguardo di una carriera storica. Tante emozioni, poche quelle che lascia solitamente trasparire, ma questa volta nel suo tono pacato c’è tantissima soddisfazione: “l’allenamento fatto in altura ha pagato bene, vista anche la splendida prova di Crippa. Stiamo procedendo bene in vista dei Mondiali, ma soprattutto del grande obiettivo, le Olimpiadi di Tokyo appunto. Era la prima gara stagionale di livello importante, la risposta è quella sperata. Adesso lavoreremo sodo anche con Ala, per ripartire dopo l’infortunio e provare il minimo a luglio“.

ORGOGLIO CUS PALERMO, LA GIOIA DEL PRESIDENTE – Giovanni Randisi è presidente da due mesi esatti, eppure le gioie arrivano a ripetizione da tutte le sezioni agonistiche. Questa sera la più prestigiosa di tutte. A pochi minuti dalla fine della gara, le sue parole sono piene d’orgoglio: “E’ un risultato storico per il Cus Palermo, Osama ci ha regalato una gioia immensa questa sera. Motivo di vanto per tutta la società, un risultato che darà tanta carica a tutti i nostri atleti. Complimenti al Prof Gaspare Polizzi, questo risultato è frutto dei sacrifici profusi ogni giorno da tutto il team, così come da tutti i nostri atleti. Sono fiero di tutti loro“.

Fonte: Cuspalermo.it

Pubblicità
Pubblicità